0

GLI AGGETTIVI

aggettivi_tab_a_00037_001

Tabella tratta da Treccani

L’aggettivo è quella parte variabile del discorso che si aggiunge al nome per qualificarlo o per determinarlo meglio.

Gli aggettivi si distinguono in due categorie:

gli aggettivi qualificativi, che indicano una qualità del nome a cui si riferiscono (quadro bello, latte freddo, animale astuto, contadino povero, cane innocuo, uomo superbo, sacco leggero, ecc.);

⇒ gli aggettivi determinativiindicativi, che specificano il nome sotto un aspetto diverso da quello qualitativo, precisando il possesso, la posizione, la quantità o il numero e si dividono in:

  • aggettivi possessivi, indicano l’appartenenza di una cosa, un animale o una persona (mio, tuo, nostro, ecc.);
  • aggettivi dimostrativi, indicano un rapporto di vicinanza o di lontananza in relazione allo spazio e al tempo (questo, quello, ecc);
  • aggettivi indefiniti, indicano la qualità e la quantità in modo indeterminato (tutti, nessuno, molto, poco, ecc.);
  • aggettivi interrogativi si utilizzano per porre una domanda sul nome a cui si riferiscono (quanti?, quale?, ecc.)
  • aggettivi esclamativi, consistono in una esclamazione di meraviglia o di stupore in relazione alla quantità (quanto) o alla qualità (che, quale) del nome cui ci si riferisce (che meraviglia!, che gioia!, quanti dolci!, ecc.).
  • aggettivi numerali, indicano la serie naturale dei numeri (cardinali: uno, due, dieci, ecc.) o l’ordine di successione (ordinali: primo, secondo, ventesimo, ecc);

ESERCIZI ON-LINE SUGLI AGGETTIVI

ESERCIZIO N° 1
ESERCIZIO N° 2
ESERCIZIO N° 3 – POSSESSIVI
ESERCIZIO N° 4 – DIMOSTRATIVI
ESERCIZIO N° 5 – INDEFINITI

gif_animate_separatori_02

GUARDIAMO QUESTO VIDEO SU:

GLI AGGETTIVI QUALIFICATIVI

Annunci
0

L’ORIGINE DELLE PAROLE

PARLO GRECO

La lingua italiana deriva direttamente dalle lingue greca e latina e molte parole hanno origine da queste due lingue. Il passato di una parola risiede nel suo etimo. Pensiamo alle parole geografia, calligrafia, ortografia, queste derivano dalla lingua greca. La ricerca della storia e dell’origine delle parole è svolta da una particolare forma di scienza che si chiama etimologia.

Leggiamo questa interessante presentazione proposta da ZANICHELLI ON LINE PER LA SCUOLA.

PARLO GRECO

0

BATTAGLIA NAVALE DI PREPOSIZIONI ARTICOLATE

BATTAGLIA NAVALE PREP. ARTICOLATE

ESERCITIAMOCI CON QUESTO BELLISSIMO GIOCO REALIZZATO DAL DOTT. ANTONIO MILANESE, LOGOPEDISTA  E TRATTO DAL SITO TRAINING COGNITIVO DEDICATO ALLA DISLESSIA E AI DISTURBI SPECIFICI DELL’APPRENDIMENTO, IN CUI SONO PRESENTI MATERIALI PER LA RICERCA E L’INSEGNAMENTO E ANCHE UNA PAGINA GAME CENTER CON GIOCHI STUDIATI A SUPPORTO DELLA DIDATTICA.

Oggetti248

BATTAGLIA NAVALE DI PREPOSIZIONI ARTICOLATE

0

LE PREPOSIZIONI ARTICOLATE

TABELLA PREPOSIZIONI ARTICOLATE

Tabella tratta da Treccani

Le preposizioni articolate si formano unendo le preposizioni semplici con l’articolo determinativo, creando così una sola parola.

Non tutte le preposizioni semplici però formano le preposizioni articolate, ciò avviene solo per le proposizioni semplici  di, a, da, in, su. 

La preposizione semplice con a volte si combina con l’articolo (col, coi, cogli…)

Le preposizioni semplici per, tra, fra quando sono seguite dall’articolo determinativo rimangono invariate, cioè non si uniscono all’articolo.

ESERCIZI ON-LINE SULLE PREPOSIZIONI ARTICOLATE

ESERCIZIO N° 1

ESERCIZIO N° 2

ESERCIZIO N° 3

ESERCIZIO N° 4

ESERCIZIO N° 5

ESERCIZIO N° 6

1

RICONOSCERE QUADRI FAMOSI GIOCANDO

RICOSTRUISCI L’IMMAGINE DEL QUADRO GIOCANDO CON IL PUZZLE.

PER LAVORARE A SCHERMO INTERO CLICCA SUL TASTO IN BASSO A DESTRA.

E’ POSSIBILE GIOCARE CON DIVERSI GRADI DI DIFFICOLTA’

UTILIZZANDO I TASTI FACILITATORI IN BASSO A SINISTRA:

  • IL PRIMO PARTENDO DA SINISTRA FA VEDERE L’IMMAGINE DEL QUADRO
  • IL SECONDO DA SINISTRA FA INTRAVEDERE SULLO SFONDO L’IMMAGINE DEL QUADRO

IL TASTO A FORMA DI INGRANAGGIO DA’ LA POSSIBILITA’

DI CAMBIARE IL COLORE DELLO SFONDO DEL GIOCO.

 

0

CORSO DI EDUCAZIONE STRADALE

polizia_educazione

La Provincia di Venezia svolge un importante ruolo di supporto all’attività di educazione stradale svolta dalle scuole materne e dell’obbligo e ha realizzato e distribuito sussidi didattici per gli studenti e gli insegnanti.

Qui sotto il materiale didattico “CORSO DI EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA STRADALE” per la scuola materna, primaria e secondaria di primo grado.

SCUOLA MATERNA
SCUOLA PRIMARIA – CLASSE II
GUIDA INSEGNANTE SCUOLA PRIMARIA – CLASSE II
SCUOLA PRIMARIA – CLASSE IV
GUIDA INSEGNANTE SCUOLA PRIMARIA – CLASSE IV
SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO – CLASSE II