GIORNO DELLA MEMORIA

Il Giorno della Memoria è una ricorrenza internazionale che viene celebrata il 27 gennaio di ogni anno in memoria delle vittime della persecuzione degli ebrei durante il periodo nazista..

Il 27 gennaio 1945 i soldati sovietici dell’Armata Rossa arrivarono presso la città polacca di Oswiecim (nota con il nome tedesco di Auschwitz) e lì scoprirono un campo di concentramento, aprirono i suoi cancelli, prestarono i primi aiuti ai pochi sopravvissuti e ridiedero loro la libertà.

Per la prima volta la scoperta di Auschwitz e le testimonianze dei sopravvissuti rivelarono al mondo l’orrore del genocidio nazista.

Shoah è un vocabolo ebraico che significa “desolazione, catastrofe, disastro, distruzione”. Con esso si indica il genocidio della popolazione ebraica d’Europa, perpetrato durante la seconda guerra mondiale in esecuzione di un progetto di sistematica uccisione della intera popolazione ebraica allo scopo della sua completa eliminazione.

 MATERIALE AMNESTY INTERNATIONAL

LA PERSECUZIONE DEGLI EBREI – GUIDA INSEGNANTE

LA PERSECUZIONE DEGLI EBREI – FASCICOLO STUDENTE

024sonstsilber

PROPOSTE DI LETTURA

Copertina anteriore

LA PORTINAIA APOLLONIA
Orecchio Acerbo, 2005 – 24 pagine
Questa è la storia di un bambino che si chiamava Daniel e di una portinaia di nome Apollonia. La portinaia Apollonia portava occhiali con i vetri grossi. I suoi occhi sembravano pesci grigi in un acquario”. Autunno 1943. Un bambino ebreo e una città dove comandano i soldati cattivi. Papà non c’è. Mamma lavora a casa e Daniel deve correre a fare la fila per comprare da mangiare. Ma è la portinaia Apollonia, di sicuro una strega, a spaventarlo più di tutto. Finchè un giorno… Età di lettura: da 6 anni.
Copertina anteriore
OTTO: AUTOBIOGRAFIA DI UN ORSACCHIOTTO
Mondadori, 2012 – 48 pagine
Questa è la storia dell’orsetto Otto e di due bambini: tre compagni di gioco inseparabili che solo una stella gialla cucita sul petto e la crudeltà della guerra riuscì a dividere. Ma non per sempre, perché un giocattolo amato non si abbandona mai davvero. Per fortuna Otto ha imparato a scrivere a macchina e può raccontare la sua storia di amicizia perduta e ritrovata, perché in un’imbottitura c’è spazio per tantissimi ricordi… Età di lettura: da 7 anni.
Copertina anteriore
LA STORIA DI ERIKA
C’era una volta, 2003 – 24 pagine
Una tedesca ebrea racconta all’autrice il drammatico evento che le permise di sopravvivere nel 1944 a una deportazione nazista, quando i suoi, per una disperata intuizione, la gettarono ancora neonata dal treno in corsa. Età di lettura: da 11 anni.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.