0

RICONOSCI IL DINOSAURO O IL RETTILE

Risultati immagini per DINO

FACCIAMO QUESTO GIOCO A SQUADRE:

  • OGNI DOMANDA HA UN PUNTEGGIO A SECONDA DELLA SUA DIFFICOLTA’,
  • CLICCA SUL RETTANGOLO, GUARDA L’IMMAGINE DEL DINOSAURO O DEL RETTILE, CERCA DI RICORDARTI COME SI CHIAMA E DILLO A VOCE,
  • VERIFICA SE HAI DATO LA RISPOSTA GIUSTA CLICCANDO SUL TASTO VERDE,
  • ANNOTA IL PUNTEGGIO.

PUOI IMPOSTARE ANCHE UN TEMPO MASSIMO PER DARE LA RISPOSTA CLICCANDO SUL TASTO VERDE IN BASSO E SPUNTANDO LA SCRITTA “AUTO”, OGNI DOMANDA AVRA’ LO STESSO TEMPO PER LA RISPOSTA.

COME SI CHIAMA IL DINOSAURO?

 

CON QUESTO GIOCO POI SCEGLI CORRETTAMENTE E ASSEMBLA LE DIVERSE PARTI DEL CORPO DEI DINOSAURI.

BUILD A DINOSAUR

Annunci
0

GIOCHIAMO (MA NON SOLO) CON HALLOWEEN!

PER I PIU’ PICCOLI.

GIOCHIAMO CON I FANTASMINI A FARE LE ADDIZIONI, LE SOTTRAZIONI E LE MOLTIPLICAZIONI. FAI L’OPERAZIONE RIPORTATA NEI FANTASMINI BIANCHI, CLICCA SUL FANTASMINO COLORATO CHE RIPORTA IL RISULTATO GIUSTO E COLORA I FANTASMINI BIANCHI. 

HALLOWEEN ADDIZIONE

HALLOWEEN SOTTRAZIONE

HALLOWEEN MOLTIPLICAZIONE

 

VUOI REALIZZARE UNA ZUCCA TUTTA TUA SCEGLIENDO GLI OCCHI, IL NASO E LA BOCCA???

MAGARI POI STAMPARLA E COLORARLA??

PICK A PUMPKIN – SCEGLI LA ZUCCA
0

VERSO L’INVALSI – ESERCIZIO DI ITALIANO ON LINE DI LETTURA E COMPRENSIONE

Immagine correlata

NEL MARE DI RIO

Mi chiamo Mathias e sono brasiliano. Sono venuto in Italia da appena due anni, perciò parlo italiano così così, ma mi faccio capire.
Io a Rio stavo meglio che qui, e ci voglio tornare appena posso, perché là ho tutti i miei amici e mio padre e i cugini e i nonni.
L’unica cosa che mi piace della scuola è disegnare, infatti disegno sempre delle grandi farfalle che volano lontano lontano, sopra al mare di Rio.
Ci metto dentro tutti i colori che ho e la prof di arte dice che sono bravo e ho un grande talento.
Le ho chiesto:- Cos’è il talento?
Lei allora mi ha spiegato che ho il disegno dentro che esce facile dalle mia dita. Mi ha chiesto se volevo fare un murales nell’ingresso della scuola e io ho detto subito di sì, e ho fatto bene, perché ho saltato un sacco di ore di italiano e matematica.
Adesso, appena entri a scuola, vedi tante farfalle colorate e un mare che sembra un cielo e anche un prato con i pesci che volano assieme alle farfalle e gli uccelli che nuotano fra le onde. E sotto ho scritto il mio nome, così quando gli altri entrano vedono che sono stato io a colorare la scuola.
Anche la prof di italiano mi ha detto “bravo” e mi ha chiesto di scrivere una poesia che racconta il disegno.
Una mattina ho scritto sul muro anche quella, sempre con il mio nome.

Silvia Golfera, C’è posto per tutti, Einaudi Ragazzi

NEL MARE DI RIO

 

0

ESERCIZIO DI INGLESE ON LINE- RIORDINA LE PAROLE

Risultati immagini per questions

RICORDATI CHE LE FRASI INTERROGATIVE CON IL VERBO ESSERE SI COMPONGONO METTENDO IL VERBO DAVANTI AL SOGGETTO.

Es. Mary is a teacher. = Is Mary a teacher?

LE FRASI INTERROGATIVE CON IL VERBO AVERE SI COMPONGONO METTENDO IL SOGGETTO TRA HAVE / HAS E GOT.

Es. Mary has got a dog. = Has Mary got a dog?

QUANDO NELLE FRASI SONO PRESENTI LE PAROLE: WHERE (DOVE), WHEN (QUANDO), WHAT (COSA, QUALE), WHO (CHI), WHY (PERCHE’), HOW (COME), O LE ESPRESSIONI: WHAT TIME? HOW MANY? ecc. 

TALI PAROLE ED ESPRESSIONI SI METTONO

ALL’INIZIO DELLA FRASE.

Where are you from?

     When is your birthday?

What is your name?

Who are you?

        Why are you sad?

  How are you?

        What time do you get up?

        How many children are there in your classroom?

      What Are Sight Words and Why Are They Important?

METTI IN ORDINE LE PAROLE