ANALISI LOGICA

school-teacher-chalkboard-message-generator

SE VUOI STAMPA LA SCHEDA DELLE SPIEGAZIONE IN PDF

 LA FRASE MINIMA

024sonstsilber

La frase minima è la frase più breve che si possa fare, dotata di un senso.

In una frase, perché abbia un senso, devono essere chiari (anche se non espliciti), almeno due elementi: il soggetto e il predicato.

Il soggetto è la persona, l’animale o la cosa (e comunque la parte del discorso che ne assume la funzione: pronome, aggettivo, infinito di un verbo…) che compie l’azione (o la subisce), e rappresenta ciò di cui si parla nella frase.

Esempi:

Molti hanno parlato, mentre tu rimanevi zitto (il soggetto è un pronome ⇒ MOLTI, TU).

L’importante è partecipare (il soggetto è un aggettivo ⇒ L’IMPORTANTE).

Il domani non mi spaventa (il soggetto è un avverbio ⇒ IL DOMANI)

Leggere mi piace molto (soggetto è un verbo all’infinito ⇒ LEGGERE).

I se e i ma non risolvono il problena (soggetto è una congiunzione ⇒ I SE, I MA).

“Tra” è una preposizione semplice (soggetto è una preposizione ⇒ TRA)

E’ vero che non ti piace la pizza? (soggetto è una frase intera ⇒ CHE NON TI PIACE LA PIZZA).

Il predicato parla del soggetto, dicendo chi è, com’è o che cosa faSe ci pensi, predicare significa dire una cosa.  Il predicato infatti dice qualche cosa del soggetto. Il predicato è ciò che hai sempre chiamato VERBOSe il verbo indica che cosa fa il soggetto, si chiama predicato verbaleSe invece indica chi è, com’è o che cos’è il soggetto, si chiama predicato nominaleQuest’ultimo è formato dal verbo essere + nome o aggettivo. 

ESEMPI

1- Luca mangia.

Luca = soggetto (compie l’azione di mangiare)

mangia = predicato (dice “CHE COSA FA” Luca)

2- Io sono bravo. 

Io è il soggetto. (CHI? IO)

Sono bravo è il predicato (dice com’è il soggetto)

3- Dormi?

In questa frase il soggetto non è esplicito, cioè non viene scritto espressamente.

Però il verbo fa capire chiaramente che il soggetto è: TU. (Tu dormi?)

 4- Carlo è stato lodato.

Carlo = soggetto. (CHI?, DI CHI SI PARLA?)

Ma osserva bene: non è lui che compie l’azione di lodare. Qualcun altro lo ha lodato.

Infatti in questa frase il soggetto non compie, ma “subisce” un’azione.

Se allarghiamo la frase, possiamo indicare chiaramente da chi è stato lodato:

Carlo è stato lodato dalla maestra.

Il soggetto quindi, è il nome, il pronome, l’aggettivo, il verbo, la congiunzione, la preposizione e talvolta un’intera frase di cui parla il predicato.

Facciamo un altro esempio:

5.-Il leone è stato catturato.

Soggetto: il leone (CHI?)

Predicato: è stato catturato (CHE COSA GLI E’ SUCCESSO?)

In una frase allargata si può capire da chi è stato catturato:

Il leone è stato catturato dai cacciatori.

Quando in una frase cerchi il soggetto, poniti la domanda: CHI? (chi compie o subisce l’azione, di chi si parla?)

Quando in una frase cerchi il predicato, poniti la domanda: CHE COSA FA? CHI E’? COM’E’?

Una frase può essere arricchita da tante altre parole  che rendono il significato sempre più chiaro: sono le espansioni.

I grilli cantano. = FRASE MINIMA 

Di notte i grilli cantano in campagna. = FRASE CON ESPANSIONI

ESPANSIONE = DI NOTTE (quando?)

ESPANSIONE = IN CAMPAGNA (dove?)

Le espansioni arricchiscono la frase minima, la espandono, cioè la allargano.

Possono rispondere alle domande:

– DI CHI? La mamma di Lucia insegna.

– QUANDO? A Natale la scuola è chiusa.

– DOVE? Luca va a scuola.

– A CHI? Parlo a Michele.

– CHE COSA? Leggo un libro.

– COME? Caterina ascolta attentamente.

– DA CHI? Carlo è stato elogiato dalla maestra.

– CON CHI? Vado a casa con mio nonno.

Risultati immagini per FRECCIA GIù

ESERCIZI SULLA FRASE MINIMA

GUARDA IL VIDEO E POI SCOPRI IN OGNI FRASE LA “FRASE MINIMA” CLICCANDO SULLE SINGOLE PAROLE CHE LA COMPONGONO.

SCOPRI LA FRASE MINIMA

LEGGI NELLA COLONNA DI SINISTRA LE FRASI COMPLESSE E SCRIVI NELLA COLONNA DI DESTRA LA “FRASE MINIMA”, SE LA FRASE E’ GIUSTA LA CASELLA DIVENTERA’ VERDE.

SCRIVI LA FRASE MINIMA

SE VUOI LEGGERE UNA SPIEGAZIONE SULLA FRASE MINIMA CLICCA

QUI

LEGGI ANCHE LA SPIEGAZIONE SU

PREDICATO VERBALE E NOMINALE

SE VUOI FARE GLI ESERCIZI SCRIVENDO STAMPA LA SCHEDA IN PDF

INDIVIDUA LA FRASE MINIMA

 

 

Risultati immagini per analisi logica

MAPPA TRATTA DA http://libroblog.altervista.org

INDIVIDUA IL SOGGETTO

INDIVIDUA IL COMPLEMENTO OGGETTO

INDIVIDUA IL COMPLEMENTO DI TERMINE

INDIVIDUA IL COMPLEMENTO DI TEMPO

Risultati immagini per PREDICATO VERBALE O NOMINALE

VIDEO SPIEGAZIONE : IL PREDICATO

TRATTO DAL SITO  www.didadada.it

UN SITO DOVE TROVARE MOLTE NUOVE RISORSE!

SCRIVI PV PER I PREDICATI VERBALI
E PN PER I PREDICATI NOMINALI

pron-pers-complemento-oggetto

GUARDA IL VIDEO E POI CLICCA SUI PRONOMI PERSONALI “OGGETTO”

ESERCIZIO N° 1

SE VUOI FARE STAMPARE LA SCHEDA IN PDF CLICCA QUI

COMPLETA LE FRASI CON IL PRONOME PERSONALE “OGGETTO” GIUSTO.

ESERCIZIO N° 2

SE VUOI STAMPARE LA SCHEDA IN PDF CLICCA QUI

TROVA IL COMPLEMENTO DI LUOGO

ORA FAI QUESTO ALTRO ESERCIZIO INDIVIDUANDO SE IL COMPLEMENTO E’ DI

STATO IN LUOGO, MOTO A LUOGO, MOTO DA LUOGO, MOTO PER LUOGO

I COMPLEMENTI DI LUOGO

 GUARDA IL VIDEO I COMPLEMENTI DI LUOGO – TRECCANI

Risultati immagini per complemento di specificazione

TTO DA gb69prof

SCARICA E LEGGI LA SPIEGAZIONE IN PDF

GUARDA IL VIDEO IL COMPLEMENTO DI SPECIFICAZIONE

ESERCIZI DI ANALISI LOGICA

 TROVA IL COMPLEMENTO DI SPECIFICAZIONE 1

TROVA IL COMPLEMENTO DI SPECIFICAZIONE 2

ESERCIZIO DI ANALISI LOGICA SU

COMPLEMENTO DI DENOMINAZIONE, DI MATERIA, PARTITIVO, DI DENOMINAZIONE.

Risultati immagini per agente o causa efficiente

SCARICA E LEGGI LA  SPIEGAZIONE IN PDF

SCRIVI “AGENTE” O “CAUSA EFFICIENTE

 

Risultati immagini per complemento dicausa

Il complemento di causa indica il motivo che determina o meno l’azione o la situazione espresse dal predicato.

Risponde alle domande: a causa di chi? A causa di che cosa? Per quale motivo?

SCRIVI IL COMPLEMENTO DI CAUSA

Annunci