LA STORIA DEGLI EBREI

UN POPOLO DI PASTORI NOMADI Gli Ebrei inizialmente vivevano in Mesopotamia, vicino alla città di Ur, ed erano organizzati in dodici tribù. Le famiglie di ogni tribù erano composte da parenti ed erano guidate da un capofamiglia più anziano: il patriarca. Prima di stabilirsi in Palestina, gli Ebrei erano dediti alla pastorizia. Allevavano pecore, capre ed asini. L’allevamento degli ovini forniva agli Ebrei carne, pelli, latte e formaggi. Successivamente iniziarono ad allevare cavalli e cammelli, i quali erano particolarmente adatti agli spostamenti nelle zone desertiche. Da Ur gli Ebrei furono guidati da Abramo nella terra di Canaan, tra il Mediterraneo … Continua a leggere LA STORIA DEGLI EBREI

LA CIVILTA’ CINESE

La civiltà cinese ebbe origine vicino al Fiume Giallo e al fiume Azzurro. LE CIVILTA’ D’ORIENTE – video Hub scuola L’UOMO PREISTORICO CINESE La Cina è abitata fin da un milione di anni fa, quando l’uomo erectus vi si stabilì. Come indicato dalle frecce rosse della cartina, l’uomo erectus uscì dall’Africa per raggiungere l’Oriente a partire da un milione di anni fa. Nelle grotte di Zhoukoundian, vicino Pechino, sono stati rinvenuti i resti di un uomo vissuto 700 mila anni fa. Quest’uomo è stato denominato “Uomo di Pechino”. Nei pressi della grotta, oltre agli ominidi e alle loro suppellettili, sono … Continua a leggere LA CIVILTA’ CINESE

LA PIANURA PADANA

La Pianura Padana, una delle più grandi pianure europee, occupa buona parte dell’Italia settentrionale, dalle Alpi occidentali al Mare Adriatico, ed ha all’incirca la forma di un triangolo. Quasi al centro scorre il fiume Po, Padus in latino, da cui deriva l’aggettivo padano. COME SI PRESENTA OGGI LA PIANURA PADANA Attualmente si presenta con ampie distese di campi coltivati, aziende agricole, aree densamente popolate e centri industriali. In questo paesaggio, l’impronta dell’uomo è marcata e profonda e sono pochi gli spazi riservati alla Natura. Oltre 7000 anni fa la Pianura Padana era ricoperta di foreste, che l’uomo ha iniziato gradualmente … Continua a leggere LA PIANURA PADANA

GLI EGIZI: LA VITA DOPO LA MORTE

Gli egizi credevano nell’aldilà. Erano certi che dopo la morte, ci sarebbe stata un’altra vita. Infatti le tombe dei faraoni contenevano molti oggetti che sarebbero serviti al defunto nella vita ultraterrena. Hai già visto la tomba di Tutankhamon ricchissima di tesori e di oggetti usati quotidianamente dal faraone e quindi utili anche dopo la sua morte. (Leggi l’articolo: L’ARTE EGIZIA). Gli egizi credevano che l’anima risiedesse nel cuore, centro delle emozioni e della capacità di distinguere il bene dal male. Per questo motivo, dopo la morte, il cuore degli uomini veniva pesato su una bilancia per stabilire se era puro … Continua a leggere GLI EGIZI: LA VITA DOPO LA MORTE

GLI ANTICHI EGIZI E LE MERAVIGLIE DELL’EGITTO

CLICCA SULLA SCRITTA PER APRIRE L’IMMAGINE INTERATTIVA. I NUMERI EVIDENZIATI IN BLU SONO INFORMAZIONI DI STORIA. I SIMBOLI ROSSI A FORMA DI LENTE SONO RIFERITI AI SITI ARCHEOLOGICI E CONTENGONO GALLERIE DI FOTO. TUTTE LE INFORMAZIONI SCRITTE POSSONO ESSERE ASCOLTATE. GLI EGIZI E LE MERAVIGLIE DELL’EGITTO   DI SEGUITO UN APPROFONDIMENTO SULLA PIRAMIDE DI CHEOPE. CONTIENE VIDEO E IMMAGINI. L’ICONA A FORMA DI LIBRO CONTIENE INFORMAZIONI DI STORIA. LA PIRAMIDE DI CHEOPE Continua a leggere GLI ANTICHI EGIZI E LE MERAVIGLIE DELL’EGITTO

GIORNATA DELLA MEMORIA – ALBERT BRUCE SABIN: UN VACCINO COME VENDETTA

Sappiamo bene quanto sia vitale per l’umanità intera trovare un vaccino per il Coronavirus. Per la Giornata della Memoria voglio ricordare la figura, il lavoro, l’insegnamento e la statura morale di un medico che definire “grande” è solo un eufemismo: Albert Bruce Sabin. Molti di noi ricorderanno quella zolletta di zucchero un po’ amara che da bambini abbiamo preso incoscienti di quanto contenesse, sì perché conteneva un vaccino contro una terribile malattia virale, la poliomielite, che uccideva o paralizzava migliaia di persone, in particolare bambini: con quella zolletta di zucchero inzuppata di vaccino furono vaccinati centinaia di milioni di bambini in tutto … Continua a leggere GIORNATA DELLA MEMORIA – ALBERT BRUCE SABIN: UN VACCINO COME VENDETTA

EDUCAZIONE CIVICA – L’EMBLEMA DELLA REPUBBLICA ITALIANA

I simboli della Repubblica Italiana sono: il Tricolore, descritto nell’art. 12 della Costituzione, l’Inno Nazionale, “Il Canto degli Italiani”, noto come “Inno di Mameli “ o “Fratelli d’Italia”, scritto da Goffredo Mameli e musicato da Michele Novaro, l’Emblema, lo Stendardo Presidenziale, è il segno distintivo della presenza del Capo dello Stato e segue il Presidente della Repubblica in tutti i suoi spostamenti, l’Altare della Patria, il Vittoriano, monumento che celebra il Padre della Patria, Vittorio Emanuele II, il primo re d’Italia.  STUDIAMO L’EMBLEMA DELLA REPUBBLICA ITALIANA. DI SEGUITO UNA LEZIONE CON SCHEDA IN PDF, UN VIDEO, UNA IMMAGINE INTERATTIVA, UN … Continua a leggere EDUCAZIONE CIVICA – L’EMBLEMA DELLA REPUBBLICA ITALIANA

L’ALBERO DEI GIUSTI – GIORNATA DELLA MEMORIA

“Chi salva una vita, salva il mondo intero” Talmud       Clelia Caligiuri (1904 – 1996) è stata un’insegnante. Si tratta della prima donna italiana ad essere insignita del titolo di Giusto tra le Nazioni. Leggi: CLELIA, LA DONNA CHE SALVÒ SARA     Tra tanto male che conosciamo compiuto con l’Olocausto, c’è stato anche il bene, il bene compiuto da tante persone di diversa nazionalità, estrazione culturale e ceto sociale, accomunate dal fatto di avere salvato anche una sola vita umana, a rischio della propria, mantenendo per sè quanto fatto, perchè era giusto farlo, queste persone sono i “Giusti tra le … Continua a leggere L’ALBERO DEI GIUSTI – GIORNATA DELLA MEMORIA

EDUCAZIONE CIVICA – LA COSTITUZIONE

Il 26 gennaio 1955 Piero Calamandrei, uno dei padri della nostra Costituzione, tenne a Milano un discorso in occasione dell’inaugurazione di un ciclo di conferenze sulla Costituzione italiana organizzato da un gruppo di studenti per illustrare in modo accessibile a tutti i principi morali e giuridici che fondano il nostro Stato. In un passo del discorso Calamandrei spiega: “L’art. 34 dice: ‘I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi’. Eh! E se non hanno i mezzi? Allora nella nostra costituzione c’è un articolo che è il più importante … Continua a leggere EDUCAZIONE CIVICA – LA COSTITUZIONE