0

HALLOWEEN DIALOGUE AND WORDS

Risultati immagini per dialogue

Patrick (un americano in scambio studentesco), Jane e Andrew discutono di come sia Halloween in America.

Aperto l’esercizio scegli la opzione “Step by step” se vuoi fa progredire il dialogo cliccando volta per volta sulle singole parti dello stesso o “continuos mode” per l’esecuzione del dialogo in maniera automatica e continua.

HALLOWEEN DIALOGUE

Per scaricare e stampare il dialogo con la traduzione in italiano clicca QUI

Se vuoi ascoltare il dialogo senza interruzioni clicca QUI

 

Fai anche questo esercizio.

LE PAROLE DI HALLOWEEN IN INGLESE

Annunci
0

ESERCIZI DI ITALIANO ON LINE – “GNA” “GNE” “GNI” “GNO” “GNU” – DETTATI

Scrivi correttamente le parole con “GNA” “GNE” “GNI” “GNO” “GNU”

facendo attenzione alle parole che non contengono le consonanti “GN“.

DETTATO N° 1 CON “GNA” “GNE” “GNI” “GNO” “GNU”
DETTATO N° 2 CON “GNA” “GNE” “GNI” “GNO” “GNU”

Fai anche questi esercizi.

PAROLE “CON” “GNA” “GNE” “GNI” “GNO” “GNU”
0

DESCRIBING PEOPLE: IDENTIKIT ON LINE – I NOMI DELLE PARTI DEL VISO E DEL CORPO IN INGLESE

Ti piacerebbe creare un ritratto, magari fare un proprio identikit online e imparare i nomi delle parti del viso, dei capi di abbigliamento ed accessori in inglese? Prova allora la seguente applicazione web!

Risultati immagini per avachara portrait

AVACHARA PORTRAIT

Potrai realizzare facce combinando i vari elementi del viso, scegliendo quindi forma della testa, capelli, occhi e creando così l’identikit di una persona con tanto di capi di abbigliamento e accessori.

Vedrai poco a poco formarsi il ritratto che stai realizzando e alla fine, cliccando sull’immagine della macchina fotografica,  potrai scaricarlo e salvarlo nel pc.

Fai questi esercizi.

Risultati immagini per THE FACE FOR KIDS

LE PARTI DEL VOLTO IN INGLESE

Risultati immagini per The human body parts in English for kids - Anatomy vocabulary

LE PARTI DEL CORPO IN INGLESE

Risultati immagini per the body parts in english

Impara con questo video ricco di immagini i nomi

delle diverse parti del corpo in inglese.

Parts Of The Body in English for Kids

Fai infine anche questi esercizi

Risultati immagini per MY BODY

LE PARTI DEL CORPO, DEL VISO E DELLA MANO

MY BODY AND MY FACE

0

GIORNATA MONDIALE DELL’INSEGNANTE – LA SCUOLA NELL’ARTE

Il 5 ottobre si celebra la giornata mondiale dell’insegnante.

“Questa Giornata commemora la sottoscrizione delle Raccomandazioni dell’UNESCO sullo status di insegnante, la principale  struttura di riferimento per i diritti e le responsabilità dei docenti su scala mondiale, ed ha come obiettivo fondamentale quello di suscitare riflessioni sul ruolo dei professionisti della formazione, sulle sfide che affrontano quotidianamente, sulle difficili condizioni di lavoro a cui sono spesso sottoposti.” 

(Fonte: http://www.unesco.it)

Risultati immagini per LA BAMBINA CHE SCRIVE

VIDEO: LA SCUOLA NELL’ARTE

Per questa ricorrenza propongo una selezione di opere pittoriche che hanno come tema la scuola.

Con l’occasione vi invito a visitare il sito Museo della Scuola – Il museo digitale della scuola italiana , che ha come finalità la realizzazione di un archivio-museo dove la raccolta di documenti, testimonianze e oggetti, costituiscono le fonti per la conservazione e la documentazione della storia materiale, pedagogica e didattica della scuola elementare/primaria.

Nel museo sono pubblicati i materiali raccolti e tra essi vi è una specifica sezione inserita nella Mediateca ed intitolata PINACOTECA che riporta un’ampia raccolta di quadri rappresentanti il mondo della scuola (molti dei quali inseriti nel video che ho realizzato) con relativi articoli che trattano dei pittori e con analisi delle opere.

0

PREPARIAMOCI ALL’INVALSI – ITALIANO CLASSE QUINTA

Risultati immagini per IMBARCAZIONE NEL MARE IN TEMPESTA DI NOTTE

IN UNA NOTTE BUIA

Fu’ad e Jamila attraversarono gli stretti vicoli mano nella mano fino a raggiungere la spiaggia. Le onde si scioglievano a riva in una piccola schiuma biancastra e il profumo salmastro dell’aria saliva per le narici solleticando il naso. Fu’ad accarezzò la pancia tonda di Jamila e la baciò pensando che il loro bambino sarebbe nato al di là del mare, oltre l’orizzonte, nella terra dove tutto è possibile e il cibo non manca. Si guardò intorno e vide molta gente, come lui, pronta ad andarsene. L’umo sulla vecchia barca arrugginita urlò che era il momento di salpare e che sarebbero stati in tanti, molti più del previsto. Jamila si accoccolò in attesa di Fu’ad. Guardò la città in lontananza, la spiaggia e la gente che si accalcava. Se avesse potuto gridare al mare avrebbe urlato quanto è buia la guerra, quanto è nera la fame e il come il blu profondo della nostalgia le stringeva il cuore. Fu’ad la raggiunse, si sedette accanto a lei e diede un ultimo sguardo alla spiaggia. Addio terra, addio profumo di casa. La notte umida e fredda avvolgeva la vita nel suo mantello scuro. La barca dondolava incerta tra le onde che si erano fatte enormi e nere. Fu’ad strigeva a sé Jamila. Ascoltavano bambini e madri che chiacchieravano. Voci gravi di uomini ammassati sul ponte discutevano di quanto fosse costato quel viaggio, dei debiti accumulati, della speranza di incontrare un parente dall’altra parte del mare. La barca scricchiolava. Dava l’impressione di non reggere il peso di tutte le persone accalcate una sopra l’altra. Un fulmine squarciò il cielo. I contorni della barca, per un attimo, si fecero nitidi nella notte. Non erano i contorni di un’imbarcazione, piuttosto di un cumulo di corpi aggrappati a un salvagente, come formiche prima di annegare. Quando il secondo fulmine illuminò la scena, la pioggia incominciò a scendere battente. Le voci degli uomini si fecero più violente e quelle delle più acute. La gente gridava impaurita e chiedeva aiuto al cielo, a Dio, alla sorte. Ancora un fulmine poi il buio. Nero, freddo, grida! Fu’ad sentì la mano di Jamila scivolare via. Poi… Una luce tagliente illuminò i corpi nell’acqua. Uno dopo l’altro vennero issati a bordo. Le voci dei soccorritori parlavano una lingua diversa. Che confusione! Fu’ad accucciato accanto agli altri sopravvissuti capì che non avrebbe più rivisto Jamila. Un suono sottile e potente interruppe ogni azione.
-Silenzio! Un vagito!- qualcuno disse.
-E’ nato un bambino!
Fu’ad capì. Lei era ancora viva. Il mare finalmente calmo sembrò dire:- Benvenuto bambino.Questa notte una coperta di stelle sarà il tuo letto, le braccia di schiuma saranno la tua culla e tra poco il sole illuminerà la tua prima giornata in questo mondo.
-Quanto è grande l’amore?- chiese un soccorritore a un altro guardando Jamila e Fu’ad che abbracciavano il bambino. -Non lo so di preciso!-rispose.
-Forse quanto il mare!
– E che faccia ha?- chiese ancora l’uomo commosso.
-Oggi è quella di questo bambino!- rispose l’amico accarezzando il neonato.

RISPONDI ALLE DOMANDE
1

QUANDO L’ARTE ENTRA IN PUBBLICITA’

ARTE E PUBBLICITA’

Lo spot della Lexus porta in campo due degli ingredienti fondamentali del messaggio pubblicitario: le immagini e la musica. Appaiono e fanno da sfondo al passaggio dell’auto opere d’arte facilmente identificabili, apparentemente protagoniste per la loro intrinseca predisposizione a catturare lo sguardo dell’osservatore essendo da una parte connotate da colori vivaci e da un’altra facenti parte del bagaglio di conoscenze di una larghissima parte del pubblico. Seppure il pallone gonfiabile potrebbe non essere immediatamente riconoscibile, il colore turchese acceso e la forma accattivante non lo lasciano passare inosservato. Per non parlare della ragazza che appare per prima, la monnalisa fiamminga di Veermer, che con il suo sguardo magnetico e intenso si volta a guardare la nuova Lexus come a significare che le opere d’arte si attraggono a vicenda. Ma il punto che a mio parere sembra più importante è che, dopo avere attraversato lunghi affascinanti percorsi, l’auto giunge a sera davanti all’ultimo scenario artistico rappresentato dal quadro di Hopper, grande pittore del realismo americano di cui si discuterà diffusamente in seguito. L’uomo che scende dalla Lexus entra in un locale dove una bella donna rossa lo attende. A questo punto l’opera d’arte cambia prospettiva, la solitudine e l’incomunicabilità espresse efficacemente dal pittore, che ritrae delle persone sedute al banco assorte nei loro pensieri e avvolte da una fredda luce al neon, si tramuta in una scena dove calore, sex appeal e reciproca intesa sono l’anteprima di un successo scontato.

Girasoli, Van Gogh

Ragazza con l’orecchino di perla, Veermer

Balloon Dog, Jeff Koons

Composition, A  Mondrian

Bagnanti ad Asnieres, Seurat

Nottambuli,  Hopper

 

L’ARTE IN PUBBLICITA’

 

ANALISI DELL’OPERA

FAI IL PUZZLE DELL’OPERA

 

ANALISI DELL’OPERA

FAI IL PUZZLE DELL’OPERA